Dopo Expo: il potenziale turistico ed economico del Kazakhstan

da | Nov 9, 2017 | Eventi passati, Primo Piano | 0 commenti

Il convegno intende individuare le potenzialità emerse a seguito dell’Expo2017 di Astana, dedicato al tema “Future Energy” e incentrato sullo sviluppo sostenibile e l’innovazione tecnologica legata alla sicurezza ambientale.

Da una parte, l’Expo ha rappresentato infatti una vetrina per un Paese ancora troppo poco conosciuto in Occidente, che proprio grazie all’esposizione ha potuto mostrare alcuni siti culturali in grado di sfruttare un potenziale turistico inesplorato che sarà illustrato nel corso del convegno.

Dall’altro lato, l’Expo va inquadrato anche nella particolare concezione di sviluppo del Kazakhstan: la “Strategia 2050”, in particolare, punta allo sviluppo infrastrutturale e ferroviario di un territorio vastissimo e in larga parte ancora suscettibile di ampliamenti urbano e industriale.

La conferenza sarà dunque incentrata sui principi e sulle opportunità concrete che questo Paese può offrire, in particolar modo per l’Italia, mettendo in campo una forte volontà di modernizzazione economico-infrastrutturale connessa alla preservazione della propria identità culturale e alla salvaguardia ambientale del territorio.

Durante il convegno verrà presentato il report IsAG “Dopo Expo 2017: il Kazakhstan verso la modernizzazione

Interventi

  • S.E. Sergey Nurtaev, Ambasciatore della Repubblica del Kazakhstan in Italia
  • On. Edmondo Cirielli, Presidente del gruppo d’Amicizia Italia Kazakhstan
  • On. Pietro Laffranco, Membro del gruppo d’Amicizia Italia-Kazakhstan
  • Sen. Franco Panizza, Membro del gruppo d’Amicizia Italia-Kazakhstan
  • Dott.ssa Alessandra Benignetti, Ricercatrice di IsAG
  • Dott. Alessandro Lundini, Ricercatore di IsAG
  • Prof. Andrea Carteny, Storico di CEMAS-Sapienza Università di Roma

Modera: Dott. Dario Citati Direttore del Programma «Eurasia» dell’IsAG

ISCRIZIONE RICHIESTA:
https://goo.gl/forms/VS0Fptd7maWav5fP2